Pulizia delle facciate: i prodotti più efficaci

Le facciate, poiché sono sempre esposte ad agenti atmosferici come il forte sole e agenti esterni quale ad esempio lo smog, Hanno bisogno di costante manutenzione che gli permetta di restare gradevoli alla vista e in buono stato. Questo perché al lungo andare si degradano, portando a problemi quali crepe, distacco dell’intonaco, sbiadimento dei colori, efflorescenze e muschi.

Ovviamente a questi problemi bisogna aggiungere anche quelli generati da altre fonti come macchie e graffiti.

La pulizia delle facciate può essere svolta durante tutto l’anno, ma il periodo migliore per effettuarla è quello primaverile-estivo, con una temperatura intorno ai 15 o 20 gradi che consente una rapida asciugatura. Durante i lavori, utilizzando frequentemente detersivi e getti d’acqua, si consiglia l’uso guanti e occhiali protettivi. La manutenzione delle facciate ha tre passaggi fondamentali:

  • l’individuazione dei problemi che portano al deterioramento e delle cause scaturenti;
  • l’eliminazione del problema di fondo, valutando prima quale soluzione sia più appropriata a seconda dei materiali utilizzati;
  • l’effettuazione delle operazioni di risanamento.

Ovviamente prima di affrontare l’ultimo passaggio bisogna scegliere quali tecniche e prodotti siano più adatte tenendo conto di tutti i dati ottenuti precedentemente.

Per ogni problema precedentemente citato ci sono diverse soluzioni da poter scegliere, a seconda delle proprie esigenze:

  • per risolvere il problema dello smog e dell’annerimento delle facciate si può optare per alcuni detergenti specifici
  • per quanto riguarda le crepe e il distacco dell’intonaco sarà necessario il ripristino e la totale rielaborazione della superficie interessata e la pulizia e la ripresa cromatica della finitura;
  • se sulla facciata vi è uno sbiadimento del colore o una qualsiasi alterazione cromatica bisognerà rifare lo strato di finitura dopo aver analizzato l’entità e le cause dei danni;
  • se il problema riguarda le efflorescenze bisognerà esaminare la natura dei danni. Se il problema è nella fase iniziale è possibile rimuoverlo usando appositi prodotti e applicando l’intonaco antiumido, agendo in questo modo sono consigliati intonaci che consentono di fare traspirare il muro. Se il problema è già in una fase avanzata, si consiglia di rivolgersi a un professionista del settore;
  • per il perenne problema della muffa si può far affidamento a speciali prodotti, come il Silanconer Cleaner Plus di Mapei da impiegare prima della verniciatura.

In commercio esistono specifici prodotti anche per la pulizia di facciate in pietre naturali di qualsiasi natura, anche in mattoni faccia a vista.

Post correlati

Lascia il tuo commento Required fields are marked *

FORTUNATO S.R.L. Sede Legale in Strada Provinciale 353, Trepuzzi (LE) CAP. 73019 CODICE FISCALE e PARTITA IVA 04365870759