Casa sicura con le pitture ecologiche

Il rispetto per l’ambiente e per la salute dell’uomo è fondamentale nella scelta dei  prodotti e Í materiali da utilizzare all’interno delle nostre case o dei luoghi di lavoro.

E’ sempre bene valutare la qualità di prodotti e materiali edili privi di sostanze chimiche come per esempio vernici e pitture atossiche, che non rilasciano pericolose esalazioni.

In commercio esistono pitture per interni che non contengono componenti dannosi per la salute delle persone e per l’ambiente, con un ampia scelta su colore e composizione.

Come scegliere la pittura adatta

Scegliere tra quelle a calce e quelle a tempera. Le prime sono costituite da una base di calce che mischiata con il gesso, viene sciolta in acqua, quelle a tempera sono più economiche, ma a differenza delle prime non sono lavabili.

Altra categoria è quella delle idropitture lavabili, molto utilizzate per gli interni, che possono essere diluite in un secondo momento oppure essere già pronte. Esistono anche le idropitture traspirabili, ideali per bagni e cucine, con un maggiore tasso di umidità e condensa. Poi le idropitture termoisolanti, che sono ottime per mantenere la temperatura interna costante. Le idropitture in genere sono tutte bianche, infatti per ottenere l’effetto tinteggiante occorre aggiungere delle pigmentazioni colorate.

Pitture idonee nelle stanze dei bambini sono la pittura ecologica a base d’acqua e l’idropittura acrilica igienizzante. La pittura ecologica a base di acqua è più naturale, poiché non contiene alcun componente tossico, l’idropittura acrilica, invece, è come una specie di smalto che crea sulla superficie trattata una patina lavabile, un vantaggio sicuramente è quello di essere di facile pulizia, ma nella sua composizione presenta degli elementi di origine sintetica.

pitture atossiche lecce

Cosa guardare quando si scegliere una pittura

Quando si decide di acquistare una pittura, possiamo vederne il grado di tossicità, per farlo basta guardare il coefficiente di COV, che indica la percentuale di composti organici volatili che la pittura contiene e che poi in fase di utilizzo verranno rilasciati nell’ambiente. Non esiste una pittura o una vernice priva di COV, questi sono sempre presenti e alcuni di essi, come la formaldeide sono altamente pericolosi, infatti questa è cancerogena ed è spesso presente oltre che in alcune vernici anche in colle, tessuti e imballaggi.

Perché scegliere una pittura naturale

Scegliere pitture ecologiche ci permette di:

  • ridurre l’inquinamento indoor;
  • garantire la qualità dell’aria;
  • smaltire meno rifiuti speciali derivanti da pitture tradizionali.

Tra i vantaggi delle pitture naturali anche ridurre le emissioni di CO2 in fase di produzione, in quanto non sono necessarie lavorazioni chimiche o lunghi processi industriali, ma si utilizzano solo materie prime naturali.

Anche la fase di smaltimento è differente, in quanto diventano rifiuti speciali. Non possiamo farlo come se fosse un rifiuto domestico, proprio per le sostanze nocive e potenzialmente pericolose (sia per l’ambiente che per la salute umana) che contiene.

Pitture ecologiche per interni, che permette di ottenere gli stessi risultati di una pittura tradizionale ma in modo ecologico, sono della linea Green VOCation di Fassa Bortolo, senza solventi organici, plastificanti e donatori di formaldeide.  Queste pitture risultano anche inodori, sia in fase applicativa che successivamente.

Post correlati

Lascia il tuo commento Required fields are marked *

FORTUNATO S.R.L. Sede Legale in Strada Provinciale 353, Trepuzzi (LE) CAP. 73019 CODICE FISCALE e PARTITA IVA 04365870759