La demolizione industriale per le aree dismesse

Un’area industriale dismessa può essere di nuovo popolata con nuovi impianti di produzione, da nuove attività o da nuove abitazioni. Per fare questo è necessario procedere con la demolizione industriale. è un’attività che va svolta da professionisti qualificati di comprovata esperienza, in grado di intervenire con l’applicazione di specifiche metodiche e tecniche operative.

Gli edifici industriali dismessi non sono tutti uguali, per questo cambiano anche i piani di intervento e le operazioni di recupero. Una prima distinzione da fare, è tra le aree che necessitano di operazioni di riqualificazione o di rifunzionalizzazione e i siti inquinati, dove si richiedono veri e propri interventi di bonifica. Ogni area industriale dismessa viene infatti classificata come non contaminata, contaminata e potenzialmente contaminata e in base a questa diversificazione bisogna mettere in atto una serie di operazioni mirate al risanamento della zona.

Cos’è la demolizione industriale 

Un modo per riqualificare le aree dismesse è la demolizione industriale. In questo caso, si interviene abbattendo l’impianto. L’operazione consente di smantellare e bonificare edifici industriali, anche di grandi dimensioni, a partire dai capannoni fino ai macchinari in disuso. Per interventi di questo genere, occorre affidarsi a aziende esperte nella demolizione e nella bonifica di aree industriali dismesse, dotate di un’ampia conoscenza tecnica e burocratica e di un vasto parco mezzi, per far fronte ad ogni necessità.

La demolizione industriale deve essere preceduta da un’accurata fase di analisi, monitoraggio e di progettazione, al fine di programmare ogni intervento fin nei minimi particolari e di scegliere al meglio le tecniche e le tecnologie più idonee alle strutture da demolire, alla loro localizzazione e ai requisiti di sicurezza. Poi occorre organizzare attentamente il cantiere, in modo da garantire la protezione di cose e persone.

Gli impianti industriali, infatti, non solo si compongono di capannoni e strutture edili ma anche e soprattutto di impianti produttivi che vanno smantellati correttamente, seguendo le opportune procedure di sicurezza.

Ogni tipologia di impianto ha le sue peculiarità strutturali, ma le procedure di sicurezza si differenziano soprattutto a seconda delle sostanze trattate al loro interno.

Come si procede alla demolizione di un impianto industriale

A seconda della dimensione e della complessità dell’impianto industriale, la demolizione può essere una operazione più o meno lunga e articolata. Per prima cosa viene effettuato un sopralluogo tecnico per verificare lo stato degli impianti. È necessario, inoltre, reperire tutte le informazioni e le documentazioni necessarie sulla struttura, il funzionamento e le sostanze trattate. A seguire viene redatto il piano di demolizione dell’impianto, dove si stabilisce cosa e come, demolire, smontare, recuperare e smaltire. Accade di frequente che prima di procedere allo smantellamento dell’impianto industriale si debba provvedere allo svuotamento e alla bonifica dello stesso. In questo caso sono spesso necessarie le abilitazioni al lavoro in spazi confinati (DPR 177/11) e per eseguire il lavoro vengono utilizzate tecnologie ad altissima pressione.

L’intervento di demolizione di aree dismesse viene eseguito secondo due metodi:

  • la demolizione tradizionale è composta da due fasi: una primaria e l’altra secondaria. Si effettua con escavatori a braccio lungo con pinze idrauliche e garantisce il recupero dei materiali ferrosi a lavoro compiuto, successivamente la separazione degli inerti da materiale ferroso.
  • strip-out o demolizione selettiva permette di recuperare tutte le attrezzature, gli impianti e tutto l’occorrente prima della demolizione vera e propria. In questo modo è possibile rimuovere  tutti quegli elementi “estranei” al materiale di costruzione che richiedono di essere gestiti in modo differenziato. Infissi, impianti a vista, sanitari, pavimentazioni sintetiche o in legno vengono quindi rimossi dall’edificio prima di demolirlo, ottimizzando la gestione dei materiali residui e indirizzarli, quindi verso i canali di recupero o smaltimento più consoni.

Fortunato srl è specializzata nello smantellamento e demolizioni industriali a Lecce e provincia. Dispone di attrezzature, automezzi, mezzi di sollevamento e strumentazioni specifiche, necessarie per poter eseguire tutte le operazioni di smontaggio di strutture industriali metalliche, di impianti e serbatoi. Il personale è dotato delle abilitazioni e delle certificazioni necessarie ad operare in sicurezza e gli operatori sono costantemente formati e aggiornati, nonché dotati di tutti i DPI necessari alla loro protezione.

Post correlati

Lascia il tuo commento Required fields are marked *

FORTUNATO S.R.L. Sede Legale in Strada Provinciale 353, Trepuzzi (LE) CAP. 73019 CODICE FISCALE e PARTITA IVA 04365870759